Incentivi rottamazione auto: la guida completa agli ECOBonus

Continuano gli incentivi rottamazione auto.

Gli incentivi del Decreto Rilancio per l’acquisto di un’auto nuova ad emissioni ridotte.

Ecobonus è la misura promossa del Ministero dello Sviluppo Economico che offre contributi per l’acquisto di veicoli a ridotte emissioni, così come previsto dalla Legge di Bilancio 2019 e successive modifiche normative.

Tre fasce di vantaggi per tre fasce di emissioni fino a un massimo di 135 g/Km di CO2. Restano gli incentivi per Euro 6 diesel e benzina, ma solo con la rottamazione della vecchia auto. Novità assoluta sono le agevolazioni per ISEE sotto i 30.000€. Bonus anche per l’acquisto di veicoli commerciali

COSA CAMBIA NEL 2021?

Gli incentivi si suddividono tra incentivi statali e contributi delle concessionarie, che andranno sommati e varieranno un base alla fascia di emissioni della nuova auto e all’omologazione o anzianità del veicolo da rottamare:

  • 0-20 g/Km di CO2 : parliamo di veicoli elettrici puri o BEV per cui sono previsti incentivi con rottamazione fino a 10.440€, senza paria a 6.220€.
  • 21-60 g/Km di CO2 : parliamo di veicoli PHEV, Plug-in Hybrid Electric Vehicle, sono auto che hanno sia il motore elettrico sia il motore a benzina, quindi oltre a poterle ricaricare possono essere utilizzate anche come auto a motore termico. Per questi mezzi sono previsti incentivi con rottamazione fino a 6.940€, senza paria a 3.720€.
  • 61-135 g/Km di CO2 : parliamo di veicoli Euro 6 con un prezzo di listino inferiore a 40.000€. Non solo benzina e diesel ma anche le Mild Hybrid come la nuova Panda Hybrid, 500 Hybrid o Lancia Ypsilon. Per questi mezzi sono previsti incentivi solo con rottamazione fino a 3.940€.

NON SOLO ECOBONUS

Novità assoluta sono i vantaggi per i redditi ISEE sotto i 30.000€ annui. Questo incentivo, non cumulabile con gli Eco Bonus, prevede un -40% del prezzo della nuova vettura, anche per acquisti in leasing, effettuati entro il 31 dicembre 2021, di un’auto elettrica con prezzo di listino inferiore a 30.000 euro, IVA esclusa, e potenza fina a 150 kW.

COSA ROTTAMARE?

Saranno valide ai fini della rottamazione, e quindi del riconoscimento del bonus sull’acquisto, auto fino ad Euro5, immatricolate prima del 1° Gennaio 2011, intestate da almeno 12 mesi allo stesso soggetto intestatario del nuovo veicolo o ad uno dei familiari conviventi. Per la rottamazione basterà avere un copia del documento dell’intestatario della vettura, il libretto di circolazione, l’originale del certificato di proprietà. Se non sei tu l’intestatario dell’auto da rottamare? Nessun problema! Ti basterà un certificato dello stato di famiglia che determini l’appartenenza al nucleo familiare dell’intestatario del veicolo, ovvero la stessa residenza.

SCOPRI TUTTI I VANTAGGI CON CUI PUOI ACQUISTARE LA TUA NUOVA AUTO